Crea sito

Novità

Ecco le 10 funzioni nascoste di iOS 8, il nuovo sistema operativo Apple (video)

Ecco le 10 funzioni nascoste di iOS 8, il nuovo sistema operativo Apple (video)

Un video svela le 10 funzioni nascoste di iOS 8 più importanti. Andiamo a scoprire insieme i segreti del nuovo sistema operativo della Apple.

Apple ha da poco presentato il nuovo sistema operativo mobile iOS 8 con il quale sono state introdotte molte nuove funzionalità (clicca qui per vedere nel dettaglio le novità più importanti di iOS 8).

Durante il WWDC 2014 sono state presentate nuove importanti funzionalità, eppure non è  stato possibile per la Apple elencare in un’unica occasione tutte le nuove funzioni che l’ultima release introduce.

Hanno esplorato per noi iOS 8 per scovare tutte le nuove funzioni, impostazioni e suggerimenti di cui Apple non è riuscita a parlare durante il keynote. Guarda il video pubblicato sul canale Youtube macmixing per scoprire le 10 funzioni nascoste di iOS 8 più importanti:

video delle 10 funzioni nascoste di iOS 8 realizzato da macmixing
 

Visto e considerato che queste opzioni nascoste presenti nella beta delle nuove release di iOS vanno man mano ad essere rimosse da Apple prima del lancio al pubblico, le funzioni nascoste svelate in questo video non saranno necessariamente disponibili nella versione pubblica.

Ecco le novità di iOS 8 più interessanti

Ecco le novità di iOS 8 più interessanti

Ecco alcune delle novità più interessanti di iOS 8.

Messaggi

 

  1. Nell’app messaggi in iOS 8 vediamo come nuova funzione la possibilità di mandare messaggi vocale, basterà premere il microfono registrare il messaggio riascoltarlo e decidere se inviarlo o eliminarlo.
  2. La possibilità di dare un nome alla chat di gruppo, uscire dalla chat, aggiungere o eliminare i contatti dalla chat e attivare la modalità non disturbare solo per la chat.
  3. La possibilità di rispondere a un messaggio direttamente dal centro notifiche.
  4. L’app aggiunge la funzione simil-Snapchat che permetterà di impostare un tempo di autodistruzione delle fotografie che inviamo.
  5. Aggiunta la possibilità sotto Impostazioni > Messaggi > di archiviare automaticamente i messaggi più vecchi di 30 giorni o di 1 anno. Se impostate su “Sempre” l’opzione è da considerarsi disattivata e quindi il telefono conserverà per sempre i messaggi non eliminandoli mai in maniera automatica.

Foto

 

  1. Funzione ricerca nelle foto che ci permetterà di cercare le foto in basa alle persone taggate, nei luoghi e per data.
  2. La condivisione con tutti i dispositivi con installato iOS 8 anche per le modifiche, infatti una volta modificata la foto verrà modificata in tutti i dispositivi collegati al servizio iCloud.
  3. Sarà possibile effettuare foto Panoramiche anche su iPad.
  4. Durante la modifica delle fotografie in Foto potremo applicare, oltre ai filtri stock, anche filtri di terze parti supportati.
  5. L’eliminazione delle foto non sarà più immediato. Se eliminiamo un’immagine infatti, finirà in un’altra cartella chiamata “Eliminati di recente” e potremo recuperare le immagini. Una specie di cestino.

Safari

 

  1. Safari su iPad si arricchisce di una nuova visuale 3D dei pannelli, simile a quella di iOS 7 su iPhone e del nuovo Safari di OS X Yosemit.
  2. Safari permetterà una navigazione privata per singolo tab.
  3. Aggiunta la possibilità di visualizzare i siti in modalità desktop attraverso Safari. Per farlo dovrete entrare nel sito che volete, cliccare la barra indirizzi e trascinare la schermata verso il basso.

Connessione tra iDevice e Mac

 

  1. Possibilità di ricevere ed effettuare chiamate sia su Mac e iPad sfruttando a parte telefonica di un iPhone.
  2. Possibilità di mandare e ricevere SMS su Mac e iPad a parte telefonica di un iPhone.
  3. AirDrop ora funziona tra Mac e iDevice.
  4. Si potra connette un iDevice ad un Mac permettendo un passaggio fluido tra iPhone, iPad e Mac durante l’elaborazione di un documento, la navigazione su Safari e qualsiasi altra attività di app supportate (anche di terze parti).
  5. Si potrà collegare iPad, iPhone o iPod touch ad una Apple TV senza doversi collegare ad una rete Wi-Fi comune ma tramite connessione peer-to-peer.

Altre Novità

  1. L’app Fotocamera si arricchisce di controlli per l’esposizione, un timer per l’autoscatto e la modalità Timelapse.
  2. Siri potrà essere interpellata con un “Hey, Siri” (solo se l’iPhone è collegato alla corrente) e sarà ora in grado di riconoscere una canzone grazie all’integrazione con Shazam.
  3. Potrà essere impostata una password d’accesso per qualsiasi app nativa e di terze parti.
  4. iBooks è ora parte integrante di iOS 8, supporterà la serializzazione dei collane di libri e passerà in modalità Notte automaticamente in base all’orario
  5. Notification Center accoglierà widget di terze parti, simili a quelli nativi di Apple (Borsa e Meteo)
  6. iOS 8 supporta tastiere di terze parti e SwiftKey ha già annunciato la futura compatibilità
  7. Modalità Autoscatto nell’applicazione Fotocamera. Potremo decidere di fare foto automatiche dopo 3 secondi oppure dopo 10 secondi. L’iPhone 5S scatterà ben 11 foto in rapida successione permettendoci poi di decidere lo scatto migliore.
  8. In Impostazioni è ora possibile vedere quali applicazioni sono responsabili del maggior consumo di batteria.
  9. Migliorano le impostazioni per l’utilizzo della geolocalizzazione all’interno delle applicazioni. In precedenza poteva soltanto essere attivata o disattivata ma invece adesso la localizzazione può essere utilizzata Sempre, Mai, oppure solo mentre l’app è aperta.
  10. Grazie all’HomeKit, iOS 8 potrà controllare luci, bloccare porte e finestre, regolare il riscaldamento e tanto altro.

Il nuovo sistema operativo sarà disponibile per iPhone 4S e superiori, iPad 2 e superiori, iPod Touch 5° Generazione, l’iPhone 4 come era prevedibile viene escusso dall’aggiornamento.

Tutte le info sulla pagina ufficiale di iOS 8.

OnePlus è di proprietà di Oppo

OnePlus è di proprietà di Oppo

Secondo i media Cinesi ci sarebbero prove che OnePlus sia un segmento di Oppo.

OnePlus

Secondo i giornali ed i media Cinesi ci sarebbero prove che OnePlus, la startup che produce o meglio per ora pubblicizza soltanto il famigerato “One“, tormentone degli smartphone di primavera 2014, sarebbe un segmento di Oppo e che la stessa ne deterrebbe le quote di maggioranza. Probabilmente questa per molti non è una sorpresa , OnePlus è stato creato infatti da un ex dirigente Oppo: Peter Lau.

OnePlus servirebbe appunto per dividere la società in due segmenti (stile apple/macintosh?), ma il motivo tutt’ora rimane un mistero.

Se così fosse, ci si chiederebbero molte cose:

perché Oppo favorirebbe la vendita / distribuzione di un concorrente ufficiale? Ma si spiegherebbe anche il perché di una già presunta disponibilità a livello mondiale.

 

Se scrutate attentamente però i due dispositivi, troverete molto di Find 7 in One Plus One.. fraternità diciamo! Entrambi condividono il design e la disponibilità: impossibili da comprare!

Voi cosa ne pensate? Grilli per la testa?

Apple rilascia iOS 7.1.1 – 6.1.1 per Apple TV e Aggiornamento di sicurezza per OS X

Apple rilascia iOS 7.1.1 – 6.1.1 per Apple TV e Aggiornamento di sicurezza per OS X

Apple ha appena rilasciato iOS 7.1.1

Apple da pochi minuti ha appena rilasciato un nuovo aggiornamento parliamo infatti di iOS 7.1.1 per tutti i dispositivi compatibili con iOS 7.

Parliamo di un aggiornamento minore intento alla risoluzione di Bug e correzioni varie tra cui:

  • Riconoscimento delle impronte digitali di Touch ID ulteriormente migliorato
  • Correzione di un errore che poteva compromettere la capacità di risposta della tastiera
  • Risoluzione di un problema durante l’uso di tastiere Bluetooth con VoiceOver abilitato

Viene rilasciata anche la versione 6.1.1 per Apple TV

Apple TV

Viene anche rilasciata la versione 6.1.1 per Apple tv 2° e 3° Generazione, l’aggiornamento non specifica eventuali novità in merito, ma sembra probabile che esso è destinato a mantenere il software Apple TV al passo con il nuovo aggiornamento iOS 7.1.1

 

 

 

 

Apple rilascia l’Aggiornamento di sicurezza 2014-002 1.0 per OS X

Per finire Apple rilascia l’aggiornamento di sicurezza 2014-002 1.0 per OS X, l’aggiornamento comprende anche Safari 7.0.3

OS X

Windows 8.1 nuovo Update e video tutorial

Windows 8.1 nuovo Update e video tutorial

Windows rilascia il nuovo aggiornamento per la versione 8.1 e una serie di video tutoria ufficiali

Windows 8.1 update è stato rilasciato nella giornata di ieri, questo aggiornamento punta a migliorare l’esperienza d’uso per la parte desktop per utenti privi di un display touch screen.

Per rendere tutto questo più facile da capire Windows rilascia due video che spiegano il funzionamento del nuovo Update:

Nel primo video vengono illustrate le operazioni base di Windows 8.1

Nel secondo filmato vengono mostrate le funzionalità della schermata di blocco e all’organizzazione della schermata Start, le caratteristiche dei Tiles il ridimensionamento tramite intervento nel nuovo menu contestuale e facilmente spostabili anche in gruppi grazie a Windows 8.1 Update:

Windows 8.1 Update migliora anche il lato desktop, che interagisce maggiormente con le app Modern tramite le opzioni relative alla barra delle applicazioni.

E in fine un ultimo video che mostra il funzionamento della Charm Bar

Di seguito vi elenchiamo le novità del nuovo aggiornamento Windows 8.1 Update

  • Pulsanti di spegnimento e di ricerca nella schermata Start. Questi pulsanti sono visualizzati nell’angolo superiore destro della schermata Start, accanto all’immagine dell’account. Puoi arrestare il PC o cercare elementi in modo semplice e veloce direttamente dalla schermata Start. Alcuni tipi di PC non hanno un pulsante di spegnimento nella schermata Start. In questo caso, puoi arrestare il PC usando il pulsante Arresta nell’accesso alle impostazioni.
  • Tutte le app aperte e aggiunte vengono visualizzate sulla barra delle applicazioni. Se preferisci usare il desktop, sulla barra delle applicazioni potrai visualizzare sia le app desktop che le app di Windows Store in esecuzione. Puoi anche aggiungere qualsiasi app alla barra delle applicazioni, in modo da poter aprire velocemente app o passare da un’app all’altra dal desktop.
  • Accesso alla barra delle applicazioni da qualsiasi posizione. Se usi un mouse, puoi vedere la barra delle applicazioni da qualsiasi schermata, inclusa la schermata Start o un’app di Windows Store. Sposta il puntatore del mouse al di sotto del bordo inferiore dello schermo per visualizzare la barra delle applicazioni e quindi fai clic su un’app per aprirla o passarvi.
  • Visualizzazione del desktop all’accesso invece della schermata Start. Se per la maggior parte del tempo usi il desktop, dopo l’accesso puoi visualizzare direttamente il desktop invece della schermata Start. Se preferisci visualizzare nuovamente la schermata Start all’accesso, puoi modificare questa impostazione in qualsiasi momento.
  • Il pulsante Riduci a icona, il pulsante Chiudi e la barra delle applicazioni sono più accessibili con il mouse. Il funzionamento del mouse è più uniforme in tutte le aree di Windows. Sposta il puntatore del mouse nella parte superiore dello schermo per visualizzare i pulsanti Chiudi e Riduci a icona in qualsiasi app. Sposta il puntatore del mouse nella parte inferiore dello schermo per visualizzare la barra delle applicazioni da qualsiasi posizione in Windows.
  • Fai clic con il pulsante destro del mouse sul riquadro di un’app per visualizzare più opzioni. Se usi un mouse e fai clic con il pulsante destro su un riquadro nella schermata Start, verrà visualizzato un menu di scelta rapida accanto al riquadro, in cui sono disponibili le operazioni consentite per il riquadro.
  • Nuovi modi per scoprire le app. Per impostazione predefinita, Windows Store è aggiunto alla schermata Start e alla barra delle applicazioni, in modo da rendere più semplice trovare nuove app. Quando usi l’accesso alla ricerca, Bing Smart Search include le app nei suggerimenti e nei risultati della ricerca.
  • Indicazione delle app installate di recente. Dopo l’installazione di nuove app, la schermata Start include un messaggio nell’angolo inferiore sinistro dello schermo, che consente di passare alla visualizzazione App per vedere quali app sono state installate di recente
OS X 10.9.3: Apple rilascia la nuova Beta

OS X 10.9.3: Apple rilascia la nuova Beta

Apple rilascia la nuova Beta agli sviluppatori di OS X 10.9.3

OS X 10.9.3 la nuova beta è stata rilasciata il 29 Marzo agli sviluppatori, infatti per chi è iscritto al programma di sviluppo può scaricare la build 13D28.

OS X 10.9.3

 

Nella nuova beta di OS X 10.9.3 vediamo Apple sempre concentrata su miglioramenti a driver grafici, audio e alcune migliorie in safari e calendario. Altre novità sono sempre sull’Ultra HD, infatti il supporto nativo alla risoluzione 4K  si fermava a 30 hz con la nuova beta la risoluzione 4K e refresh sono a 60 hz.

Facebook acquista Oculus: primo passo verso la realtà virtuale

Facebook acquista Oculus: primo passo verso la realtà virtuale

Sbaragliata la concorrenza di Apple e Samsung. Facebook acquista Oculus e punta alla realtà virtuale.

Facebook acquista Oculus. Zuckerberg ha così sbaragliato la concorrenza e anticipato Apple e Samsung facendo per primo il passo verso un social network virtuale. Questa operazione apre così la strada verso un altro modo di concepire il modo social che finora era ancorato alla condivisione di messaggi di testo o contenuti multimediali: il futuro è una interattività totale.

Nonostante si stia parlando molto di questa operazione appena conclusa da Facebook, pochi conoscono di cosa stiamo parlando. Mega Blog, poco tempo fa, ha pubblicato un articolo in cui veniva presentato uno dei prodotti Oculus, un oggetto sconosciuto ai più. Ma che cos’è l’Oculus Rift?

L’Oculus Rift non è altro che un visore in 3D per il mondo dei videogiochi, utilizza la tecnologia del 4K ( ancora in fase di sperimentale ) ed è la risoluzione video di ciò che vediamo nello schermo, solo per darvi un idea della qualità, la tecnologia HD gira attorno ai 720p, il Full HD attorno ai 1080p, la 2K ( non ancora molto diffusa ) gira attorno ai 1920p e la 4K in 4096x2304p ( in 16:9 ) o in 4096x3072p ( in 4:3 ).

Clicca qui per leggere il nostro articolo sull’Oculus Rift.

Sony non utilizzerà Android Wear per i prossimi smartwatch

Sony non utilizzerà Android Wear per i prossimi smartwatch

 

 

sonysm2Alcuni giorni fa sono stati presentati i produttori che utilizzeranno la piattaforma Android Wear sui propri dispositivi, ma all’appello mancava Sony. Azienza, che nell’ultimo tempo ha avuto un buon andamento per quanto riguarda il segmento smartphone. Per quanto riguarda gli smartwatch, (che ricordiamo, Sony produce da quanto era ancora Sony Ericsson) l’azienda nipponica sembra aver chiare le idee, per quanto riguarda la piattaforma da montare nei prossimi dispositivi indossabili, ovvero non utilizzare Android Wear. Nonostante si pensa che tra Google e Sony ci sia un buon feeling, anche per quanto riguarda una possibile produzione di dispositivi Nexus da parte di Sony, le cose nel segmento smartwatch non vanno al meglio.

Sony infatti non utilizzerà il sistema sviluppato da Google, ma continuerà ad utilizzare la propria piattaforma, nella quale ha speso, sia in termini di denaro, che in termini di energie.

A rilasciare queste dichiarazioni è stato Ravi Nookala, capo della direzione USA di Sony Mobile. Per il momento quindi, Sony esclude qualsiasi possibilità di costruire smartwatch con Android Wear. Sony Smartwatch 3, quindi, sarà, molto probabilmente, uno smartwatch con sistema operativo proprietario. Ma non è da escludere un possibile cambio da parte dell’azienda che risiede in Giappone.

Ecco in anteprima la forma del nuovo iPhone 6

Ecco in anteprima la forma del nuovo iPhone 6

Ecco svelate le prime immagini del nuovo modello di casa Cupertino, ebbene si stiamo parlando del tanto atteso iPhone 6. Queste foto riguardano per il momento la cover del nuovo dispositivo e da qui vengono smentite le voci di un iPhone con display da 5,7 pollici, naturalmente ancora siamo lontani dalla data di uscita del nuovo modello quindi un dispositivo da 5,7 potrebbe arrivare, per adesso le foto mostrano un modello da 4,7 pollici ecco le foto:

iP6-01

iP6-021

Ecco le voci sulle specifiche:

  • Schermo in zaffiro
  • Definizione di 441 pixel
  • Stabilizzatore di immagini che accompagna la fotocamera da 8 MP
  • Lenti f/1.8 incrementate rispetto a quelle f/2.2 di iPhone 5s
  • Nuovo standard Wi-Fi 802.11ac
  • Sensore di pressione, temperatura e umidità atmosferica
  • Possibilità di un pannello per la ricarica solare implementato nel display
LG G Watch si mostra in una prima immagine

LG G Watch si mostra in una prima immagine

Nella settimana scorsa vi abbiamo parlato dello smartwatch di Google, prodotto da LG, l’LG G Watch | Ecco lo smartwatch di Google |. Ebbene oggi vi forniamo la prima immagine che ci arriva dell’LG G Watch, diretto concorrente del Motorola Moto 360, ma forse più avvantaggiato, visto che il prezzo dell’LG dovrà essere, forse, più basso del Moto 360lg-g-watchBasato sulla piattaforma di Android Wear, LG G Watch sarà dunque avversario diretto di Moto 360. Sempre parlando del prezzo,il vetro e il materiale utilizzato per costruire questo orologio, dovrebbe, quindi, far calare il prezzo rispetto al Motorola.

LG G Watch, infine, non sappiamo se arrivi sul Play Store, o (solamente) nei negozi fisici, ma sta di fatto che, come annunciato da LG Italia stessa, questo dispositivo arrivi verso giugno.

Back to Top