Crea sito

Motorola

Moto 360: ecco la video dimostrazione ufficiale dello smartwatch presentato al Google I/O

Moto 360: ecco la video dimostrazione ufficiale dello smartwatch presentato al Google I/O

Ecco il video ufficiale di dimostrazione di Moto 360, il nuovo nuovo smartwatch presentato da Motorola durante Google I/O.

Presentato durante l’evento Google I/O di San Francisco, Moto 360 è la novità di Motorola svelata per accompagnare il lancio di Android Wear, il sistema operativo sviluppato da Google per i dispositivi indossabili.

Moto 360 si contraddistingue grazie ad un un display rotondo gradevole ed elegante e per ricercatezza dei materiali.

Moto 360  sarà in grado di risponde alla tua voce. Basterà pronunciare “Ok Google” per fare richiedere informazioni varie, fissare appuntamenti, inviare messaggi e tanto altro ancora.

Ecco un il video ufficiale pubblicato da Motorola Mobility che mostra il nuovo smartwatch Moto 360.

Moto 360: ecco la prima apparizione in pubblico

Moto 360: ecco la prima apparizione in pubblico

Ecco il video della prima apparizione in pubblico per Moto 360, uno dei più attesi e chiacchierati smartwatch del momento.

video NBC

Moto 360 fa la sua prima apparizione. Ad avere l’onore di indossarlo è stato Joshua Topolsky durante il Tonight Show di Jimmy Fallon, seguito appuntamento delle reti NBC.

Come potete vedere nel video, l’editore di The Verge, indossa il Moto 360 durante la presentazione del Project Morpheus della Sony.

Moto 360 è uno smartwatch basato su Android Wear annunciato da Motorola nel 2014. Si tratta di uno dei primi ad essere annunciato con Android Wear, una versione modificata di Android progettata specificamente per smartwatch e altri dispositivi indossabili.

Moto 360 avrà un design rotondo. Il sistema di notifiche sarà basato su Google Now, che consentirà di accettare, ricevere, tradurre ed, infine, elaborare i comandi verbali dati dall’utente.

Moto 360 sarà disponibile in vari design in tutto il mondo, partendo dagli USA entro questa estate e sarà presentato durante l’evento Google I/O 2014.

Clicca qui per maggiori informazioni su Moto 360.

Motorola presenta il nuovo Moto E: costruito per durare, conveniente per tutti!

Motorola presenta il nuovo Moto E: costruito per durare, conveniente per tutti!

Motorola introduce Moto E, il nuovo smartphone Android con garanzie sugli update del sistema operativo e con un prezzo alla portata di tutti.

Moto E si mostra nel nuovo video pubblicato sul canale ufficiale Youtube di Motorola Mobility.

Il nuovo prodotto Motorola si colloca nella fascia di mercato entry level ma le sue caratteristiche non sono quelle di un prodotto di fascia bassa.

Moto E, infatti, è uno smartphone dotato di Android Kit Kat 4.4 con display 4.3″, sensore ottico da 5 MP e processore di 1.2GHz dual-core supportato da 1 GB di RAM. La memoria interna di 4 GB sarà espandibile grazie allo slot MicroSD che supporta memorie fino a 32 GB.

Moto E è già disponibile in India, UK, Brasile, Messico, Spagna e Canada al prezzo di soli 129$. Non sono state rilasciate informazioni per quanto riguarda la disponibilità per i restanti paesi europei.

Scopriamo insieme le scheda tecnica dettagliata del Moto E:

 

Operating system       
Android™ 4.4, KitKat®
Processor
Qualcomm® Snapdragon™ 200 with 1.2GHz dual-core A7 CPU Adreno 302 400MHz single-core GPU
Capacity
4GB user storage
MicroSD slot supports up to 32GB expandable memory 1GB RAM
Dimensions and weight
Height: 124.8mm
Width: 64.8mm
Depth: 12.3mm (6.2mm at edges)
Weight: 142g
 
Display
4.3 inches
540 x 960 qHD, 256ppi
Features anti-smudge coating and Corning® Gorilla® Glass 3
Connectivity
MicroUSB, supports USB 2.0
3.5 mm headset jack
Micro SIM
Dual-SIM option*
Battery
Built-in rechargeable lithium-ion, 1980mAh
Mixed usage up to 24 hours
Rear camera
5 MP
Video capture and playback
Capture 30fps FWVGA (MP4, H.264, H.263)
Up to 720p playback capable FWVGA (MP4, H.264, VC-1, WMV-9, DivX 4/5/6)
Audio playback
AMR-NB, AMR-WB, AAC, AAC+, eAAC+, MP3, PCM,
FLAC, MIDI, QCELP, EVRC, OGG/Vorbis
Networks
UMTS 850/900/1900/2100
AWS 850/1700/1900 (2100) + QGSM 850/900/1800/19000
GSM 850/900/1800/1900
CDMA 800/850/1900
Wi-Fi
802.11 b/g/n, 2.4GHz
Bluetooth® Technology
Version 4.0 LE
Location services
GPS, GLONASS, BeiDou
In the box*
Moto E in black or white
USB cable
Quick start guide

 

Clicca qui per maggiori informazioni sul nuovo prodotto Motorola.

Prezzo vantaggioso per Motorola Moto X!

Prezzo vantaggioso per Motorola Moto X!

Dopo che vi abbiamo parlato delle offerte di Nexus 5 e LG G2 | Nexus 5 e LG G2:Prezzo ancora in calo | oggi vi avvertiamo di un’altra offerta, invitante, riguardante Motorola Moto X Lo sconto, offertoci da Expansys Italia, porta il Motorola Moto X a toccare (quasi) la soglia dei 300€, in quanto aggiungendo 5€ in più (escluse ss) vi portate a casa il terminale. Risparmierete, come si vede in figura, circa il 18% del prezzo totale! La garanzia in questo caso è europea, vantaggio, visto che adesso il terminale è più “interessante” di prima.Troverete solamente il Moto X nero, che comunque, non è male (forse il più bello). Infine dovrete aggiungere 10€ di spedizione. Per maggiori dettagli visitate il sito sotto. Motorola Moto X- 305€

Project ARA: lo smartphone componibile di Google

Project ARA: lo smartphone componibile di Google

Pensate ai lego. Pensate ai puzzle. Ora applicate il concetto di “moduli” allo smartphone. Questo è ARA, uno dei tanti fantastici progetti di Google la cui idea basa su un concetto elementare ma geniale al tempo stesso: la modularità.

Il colosso di Mountain View sta quindi sviluppando un device rivoluzionario, modulare, componibile che stravolgerà il mondo della tecnologia mobile.

project ara parts

project ara

Dite addio agli smartphone monoliti senza possibilità di aggiornamenti hardware, il vostro prossimo device avrà parti che potranno essere scelte da te stesso e potranno essere cambiate, sostituite o upgradate in un attimo. La base dello smartphone è il “grayphone” o “endo” (endoscheletro) e sarà disponibile al pubblico per soli 50$ (intorno ai 35€) mentre i moduli dovrebbero costare circa 20$. Il “grayphone” non è altro che una scocca di alluminio capace di accogliere moduli e metterli in comunicazione tra loro. I moduli saranno prodotti da Google o da altre aziende e il loro assemblaggio sarà un’operazione tanto semplice quanto l’inserimento di una pen-drive. Il risultato finale dell’assemblaggio sarà uno smartphone di soli 10 mm e lo scheletro sarà disponibile in diverse dimensioni:

  • Mini: intorno ai 4″
  • Medium: intorno ai 5″
  • Large: tra i 5″ e i 7″.

La modularità e l’intercambiabilità delle componenti sarà tale anche in questo caso, quindi potrete spostare un modulo dallo smaphone al phablet in due semplici operazioni. Fantastico!

La presentazione del progetto ARA sarà riservata agli sviluppatori ed si terrà il 14 e il 15 aprile 2014 presso il Computer History Museum di Mountain View, in California, mentre dovrebbe essere messo in commercio entro il primo quadrimestre del 2015.Se sei uno sviluppatore, clicca qui per avere maggiori informazioni su come partecipare alla conferenza di presentazione.

La prima di ARA è stata invece affidata a Paul Eremenko che ha mostrato il prototipo di smartphone modulare all’evento LAUNCH Festival 2014. Ecco il video (minuto 5:30):

Il progetto ARA non è però il primo ad occuparsi della modularità dei device mobili. Un progetto identico e attivo già dal 2013 è il Phonebloks. Gave, Gawin e Tomas formano il team di sviluppo del Phonebloks e tra le partnership spunta il nome di Motorola. La loro idea? Realizzare un telefono modulare che possa ridurre i rifiuti e realizzato su una piattaforma aperta al mondo intero! Guardate il loro video di presentazione del progetto:

Questo è ciò che ci riserva il futuro degli smartphone? Commentate e fateci sapere cosa ne pensate.

Lenovo punta a superare Samsung e Apple. Obiettivi troppo ambiziosi?

Dopo l’acquisto di Motorola, Leonovo punta a due obiettivi: superare i due colossi Samsung e Apple. Ma secondo la nostra opinione sia Apple e Samsung detengono il dominio del mercato smartphone e tablet, e questo dominio non è certo rappresentato da una percentuale di market share bassa; certo, nuovi competitor non possono che far bene a tutto il mercato, ma Lenovo punta a troppo?

Il CEO di Lenovo è sembrato comunquemolto sicuro di se.

“Il nostro obiettivo è superarli, e credo che nel corso del tempo riusciremo a raggiungerlo”.“L’acquisizione di un marchio icona – queste, le altre parole di Yang – renderà Lenovo un forte competitor globale per gli smartphone. Abbiamo fiducia nel fatto di poter unire il meglio delle due società e creare prodotti che piacciano ai clienti”.“Lenovo ha le capacità di rendere Motorola Mobility un player globale nell’ecosistema Android […], questa decisione consentirà a Google di indirizzare la sua energia a una maggiore innovazione in Android”.

Chissà, se un giorno, Lenovo, ora forte dell’acquisto di Motorola, superi veramente Apple e Samsung.

 

Manuel De Maria

Google cede la divisione mobile Motorola a Lenovo

Google cede la divisione mobile Motorola a Lenovo

Lenovo acquisisce da Google la divisione mobile di Motorola, concludendo un’operazione grazie alla quale i cinesi puntano a rafforzare la loro posizione nel mercato mobile.

lenovo moto

 

 

 

 

 

 

Logo Motorola da Wikipedia

L’accordo raggiunto tra i due giganti prevede quindi l’acquisizione delle “attività smartphone di Motorola Mobility” per una somma che sfiora i 3 milliardi di dollari.

Lenovo crede nella possibilità di riportare alla ribalta Motorola che in passato è stato leader nel settore della telefonia mobile, sfruttando il supporto di Android. Questa collaborazione tra Lenovo e la piattaforma Android si spera possa riservarci in futuro sorprendenti novità e ridare lustro ad un marchio che ha segnato tappe importanti nel mondo della tecnologia.

Con questa cessione Google conferma invece di avere spostato le proprie attenzioni su altri settori, specie la domotica, così come avevamo avuto già modo di pensare quando è stato acquistata Nest.

Back to Top