Crea sito
Noah: Tutti a bordo dell’arca della salvezza

Noah: Tutti a bordo dell’arca della salvezza

Darren Aronofsky racconta l’epica storia di Noè e della sua arca

130 ML di dollari a disposizione per il budget e un progetto che Darren Aronofsky, il regista, che ,è capace di mettere d’accordo critica e pubblico, aveva in testa fin da quando aveva 13 anni. Il sue desiderio di sviscerare e conoscere in profondità un personaggio controverso come Noè, si è concretizzato in Noah, film scirtto e diretto da Aronofsky stesso.

Un cast di grandi attori

La lunga fase di gestazione dell’opera, partita nel 2007 con una stesura di una prima sceneggiatura da parte del regista Darren e del suo collaboratore Handel, ha poi preso un’accelerata con la definizione del cast, dove troviamo ovviamente Noè, interpretato da Russell Crowe, confermato ad inizio del 2012, poco prima dell’inizio delle riprese. I primi due attori designiati per il ruolo di Noè erano Christian Bale e Michael Fassbender.

Un film prodotto da Paramount Pictures, ha devvero tantissimi effetti speciali, fondamentali per riprodurre, per prima cosa, gli animale che vediamo nel corso del film. Gli effetti speciali sono firniti dalla Industrial Light & Magic, che hanno differenziato in modo enorme, gli elementi naturali di oggi con quelli di ieri.

Al fianco di Russell Crowe compaiono molti altri attori famosi. Jennifer Connelly interpreta Naamah, la moglie di Noè, Anthony Hopkins, Matusalemme, il nonno di Noè, Emma Watson (Lla, la figlia adottiva di Noè) ed infine Logan Lerman e Douglas Booth, rispettivamente Cam e Sem, i filgi di Noè.

Una storia epica, raccontata sotto il profilo umano

Oltre a tutti gli effetti speciali che troveremo nel film, tutti ci aspettiamo ovviamente il Diluvio Universale, ed il tentativo di pochi di dare una speranza al genere umano, costruendo una nave di dimensioni pazzesche, nave che potrà ospitare tutti gli animale e quei pochi che credoo a Noè (molti non credevano che Dio aveva veramente in programma un diluvio).

Noah è un film che scava all’interno del personaggio di Noè, dilaniato da molti dilemmi, scelte impossibili da compiere e dubbi riguardanti la sua fede. Un Noè che sarà molto vicino allo spettatore, con il quale stabilisce un travolgente legame fino all’incredibile finale.

Qui il trailer

Noah è nelle sale italiane dal 10 Aprile, in 3D.

  • Filippo Di Mario

    io vado a vederlo oggi!

  • Filippo Di Mario

    visto domenica! mi è piaciuto, bella rivisitazione delle gesta di Noè! Sempre molto attuali i motivi per cui il “creatore” decise di distruggere il mondo! Siamo tutti figli di Caino.

    Capitolo Emma Watson: diventerà star di fama mondiale (anche se in parte lo è già)

Back to Top