Crea sito
Samsung rilascia un nuovo aggiornamento per il Galaxy Tab 3 7.0 Wi-Fi

Samsung rilascia un nuovo aggiornamento per il Galaxy Tab 3 7.0 Wi-Fi

Samsung aggiorna il suo Galaxy Tab 3 7.0 Wi-Fi ad una delle ultime versioni di Kitkat.

20131121_195607Ottime notizie per i possessori del Galaxy Tab 3 7.0, in versioni Wi-Fi. Dopo che Galaxy S3 Neo viene aggiornato ad Android 4.4.4 | Galaxy S3 Neo: cominciato il roll-out per Android Kitkat 4.4.4 | oggi è il turno del Galaxy Tab 3 in versione Wi-Fi, che beneficia di un bug fix dal peso di 40 MB circa.  Un aggiornamento che non porta nessuna sostanziale novità, migliorie che neanche la prima release software Kitkat apportava, se non la compatibilità con alcune app Samsung, e le varie migliorie apportate da Kitkat in sè. Comunque un aggiornamento che porta, come detto, solo bug fix, e che comunque va a migliorare ancora di più l’esperienza utente, senza andare minimamente a toccare l’interfaccia utente.

Manuel De Maria

Il Sony Xperia SP non riceverà Android Kitkat 4.4

Il Sony Xperia SP non riceverà Android Kitkat 4.4

A sorpresa, Sony non aggiornerà Xperia SP ad Android Kitkat 4.4. I 18 mesi, però, non sono ancora passati.

00866168Pessime notizie per i possessori del Sony Xperia SP. Dopo, che, ne Xperia T, ne Xperia V hanno ricevuto Android Kitkat, adesso è il turno del modello SP, e dopo mesi e mesi di dubbi (precedentemente era quasi certa la distribuizione di Kitkat) neanche lui verrà più aggiornato , rimandendo alla versione 4.3 Jelly Bean. Sony non ha ben spiegato i motivi di questa decisione, ma, tutto ci sembra molto strano. Vari sono i motivi. Innanzitutto. l’Xperia SP è uscito a marzo del 2013, quindi rientra ancora pienamente nel supporto che dovrebbe essere garantito (per Nexus e non) per i primi 18 mesi dalla sua commercializzazione. Successivamente, il dispositivo nasce con Jelly Bean 4.1.2, e a febbraio di quest’anno, Sony lo ha aggiornarto ad Android 4.3. Non sarebbe lecito aspettarsi almeno una major release? Insomma, i motivi sono ancora sconosciuti, ma sicuramente un dispositivo con un hardware del genere avrebbe, non solo avuto nuova vita con Kitkat, molto più leggero di Jelly Bean, ma avrebbe retto l’ultima versione di Android con facilità. Insomma, Sony che lascia a desiderare per quanto riguarda i devide di fascia medio-alta in quanto ad aggiornamenti.

image_new.php

Manuel De Maria

 

Samsung dà il via alla campagna pubblicitaria per il Note 4

Samsung dà il via alla campagna pubblicitaria per il Note 4

Samsung inizia la campagna pubblicitaria a fine di commercializzare il suo nuovo Note 4.

20140903_151643Samsung ha appena iniziato la campagnia pubblicitaria per promuovere il suo nuovo Galaxy Note 4. Prima di IFA 2014 (dove il nuovo phablet è stato, appunto, presentato) Samsung aveva cominciato a rilasciare video “Ready to Note?”, al fine di preparare il consumatore e di lasciar intravedere qualcosa delle funzioni di Note 4, anche se raffigurato nei video era il precedente modello. Da un paio di giorni, Samsung ha cominciato una nuova campagna, denominata “Do You Note?”, proponendo il primissimo video ufficiale del Note 4.

Questo spot, come, somiglia molto ai precedenti, in quanto vengono messe in mostra le potenzialita che la penna, la S Pen, può dare(anche se, le features mostrate nei video pre-IFA, raffiguravano solo quelle del Note 3) in ambito lavorativo. Il video inoltre viene raffigurato da una prospettiva sicuramente originale. Insomma, Samsung riuscirà a registrare i numeri siglati l’anno scorso? Vi lasciamo al video

Manuel De Maria

 

 

Galaxy S3 Neo: cominciato il roll-out per Android Kitkat 4.4.4

Galaxy S3 Neo: cominciato il roll-out per Android Kitkat 4.4.4

S3 Neo supera tutti in casa Samsung (e non) cominciando a ricevere l’aggiornamento ufficiale a Kitkat

DSC00141

I possessori di Galaxy S3 non saranno stati contenti alla notizia del mancato aggiornamento a Kitkat per il proprio device. Mosse di marketing? Lo si pensa, ma è anche vero che un filo di verità c’è, visto che tutti conosciamo la Touchwiz, e tutti sappiamo come sia pesante l’interfaccia di Samsung (se ci facciamo caso nessun device con 1GB di RAM viene aggiornato in Samsung a Kitkat, se non gli ultimi device, ma con Touchwiz Lite). Allora ,cosa ha fatto Samsung? Pochi mesi fa ha lanciato nel mercato un nuovo device, l’S3 Neo (nella foto qui sopra, si ringrazia il collega di EsperienzaMobile) che nonostante col suo Snapragon 400 sia leggermente meno potente della variante Exynos, qui acquistiamo 500MB in più di RAM. Quei 500MB che a Samsung servivano per montare Kitkat nel Galaxy S3.

Nelle ultime ore, il modello I9300I (diversa dalla I9301 italiana) sta ricevendo l’ultima release software, Kitkat 4.4.4 appunto. Sembra ppraticamente un eccezione, visto che ancora nè Galaxy S5, nè il Galaxy S4 e neanche il Note 3 hanno ancora ricevuto l’aggiornamento dell’ultima versione di Kitkat. Nonostante il prezzo, il Galaxy S3 Neo è un ottimo device sotto tutti i punti di vista, anche se, come sappiamo tutti, la mancanza, non solo dell’OTG, ma anche la mancanza dll’MHL, non ha suscitato poche polemiche tra i possessori del Galaxy S3 Neo.

Sicuramente non sarà un aggiornamento che apporterà modifiche, ne grafiche, ne a livello software e di funzioni. Ma comunque con quest’ultimo aggiornamento si vanno a migliorare le performance del dispositivo, già veloce e fluido in passato (anche se non esente da morti improvvise, o da altri difetti del genere), ed inoltre verranno apportate tutte le sostanziali modifiche che la release di Kitkat apporta ai device che beneficiano di questa versione.

Manuel De Maria

Samsung annuncia il nuovo Galaxy Alpha: le specifiche tecniche

Samsung annuncia il nuovo Galaxy Alpha: le specifiche tecniche

Samsung annuncia ufficialmente il nuovissimo Galaxy Alpha. Scocca in metallo, e un device assai interessante

image_new.phpDopo mesi di rumor, conferme e smentite, ecco che finalmente Samsung, tramite il blog ufficiale Samsung Tomorrow, annuncia ufficialmente il nuovo Galaxy Alpha. Specifiche tecniche davvero interessanti, visto che uesto nuovo Galaxy Alpha monta un Exynos 5 Octa Core, strutturato in due modi. Un primo processore da 4 core, con frequenze da 1.8 GHz, e un secondo, sempre con 4 Core, da 1.3 GHz. Troviamo un display HD da 4,7 “, 2 GB di memoria RAM e 32 GB di memoria ROM, non espandibili. Una buona fotocamera al posteriore, da 12 MP, e una da 2.1 MP anteriormente. Ovviamente Android, in versione 4.4.4 Kitkat, e una batteria da 1860 mAh (che sembrano un po’ pochini, ma con il tempo vedremo se Samsung avrà fatto un buon lavoro sull’ottimizzazione, e come abbia gestito il risparmio energetico). Il Galaxy Alpha verrà commercializzato in diverse colorazioni, quali: nero, bianco, turchese, oro e argento. Le dimensioni, estremamente contunute (132.4 x 65.5 x 6.7 mm) e il peso, anch’esso contenuto (solo 115 grammi!) fan si che in mano il dispositivo neanche si percepisca, nonostante la presenza della scocca in metallo, tanto attesae tanto rischiesta in questi anni.

Samung pubblica anche un video (oltre alle immagini che troverete in fondo alla pagina) dedicato al dispositivo, nominato Just Alpha. Il video, sfruttando il mondo della moda e della musica, mostra il design innovativo degli ultimi Galaxy.

Galaxy Alpha sarà disponibile a partire dal mese di settembre in 150 diversi mercati al prezzo di 599. Il prezzo, non ancora ufficializzato in Italia, dovrebbe comunque essere lo stesso per tutti i mercati, salvo variazione per motivi nazionali.

Adesso le specifiche complete ed infine le immagini.

GA

Questo slideshow richiede JavaScript.

Xperia Z2 ancora funzionante dopo 6 settimane in acqua

Xperia Z2 ancora funzionante dopo 6 settimane in acqua

L’attuale top di gamma di Sony, l’Xperia Z2, riesce a sopravvivere nonostante sia rimasto più di un mese sott’acqua

xperia_banner_1272x560-6281e2351432b582890ac3dbac550a92L’Xperia Z2 è uno dei pochi dispositivi che può vantare la certificazione IP58, che ha detta di Sony, viene garantita la resistenza all’acqua dolce (ma non solo e adesso vedremo) per 30 minuti in un metro di acqua. Nel corso del tempo, sono stati pubblicati tanti video riguardanti la bontà di questa caratteristica, che a questo punto è più che ottima, e garantisce davvero la massima protezione. Ma come sappiamo, i test più veritieri sono quelli fatti involontariamente. Da media svedesi ci viene dato a sapere che un uomo di Ghotemburg, avrebbe perso il suo Xperia Z2, in mare. Il telefono è stato disperso in una zone dove, l’acqua marina raggiungeva la decinadi metri di profindità. Nonostante tutto, il telefono prima di essere sperduto, era funzionante al 100%. Nonostante tutto l’uomo non è corso subito a prendere il dispositivo (molto strano). Per fortuna, il telefono è stato ritrovato da un amico che lavorava nella zona. Prima di accenderlo, l’uomo ha caricato il dispositivo, ma sorprendentemente funzionava ancora. Certo, i danni non mancavano eccome, dato che il vetro si è frantumato e diverse escoriazioni sono state rilevate. Sicuramente il Sony Xperia Z2 non è stato progettato per resistere a tali condizioni, ma è sicuramente piacevole sapere che il dispositivo, nonostante tutto, non si sia rotto!

Manuel De Maria

 

Android L potrebbe introdurre il Multi utente nei prossimi Smartphone

Android L potrebbe introdurre il Multi utente nei prossimi Smartphone

Gli Smartphone che equipaggeranno Android L potrebbero avere il supporto al Multi utente

Multiutente_android_main_dan_morril-638x425Google già da molto tempo sui tablet ha introdotto la comodissima funzione del Multi utente, come, che funge tale e quale alla funzione che troviamo sui Desktop. Ma in che versione implementarlo? Come tutti sappiamo, la versione “L” di Android (che non sarebbe altro che la prossima versione Android senza nominativo, per il momento) è stata presentata al Google I/O di quest’anno. È già uscita una Developer Preview, che è comunque installabile da tutti sul proprio Nexus 5, ma ovviamente non troviamo versioni ufficiali e definitive in giro. Come potrete vedere dall’immagine in basso, sembra che Google abbia quindi in programma di implementare il Multi utente, che ha detta dagli sviluppatori di Big G, la cosa è ufficiale.

nexusae0_multi_thumb

Inoltre, sempre ingegneri di Google hanno rilasciato la seguente dichiarazione.

The development team has implemented this feature and it will be available as a part of the next public build.

Il funzionamento. dunque, sarà uguale a quello tablet,dove potremo gestire due account diversi, con due personalizzazioni diverse. Interessante sarà anche vedere come le tante aziende implementeranno e personalizzeranno questa opzione.

Manuel De Maria

 

 

Galaxy S4 Google Play Edition viene rimosso dallo store di Google

Galaxy S4 Google Play Edition viene rimosso dallo store di Google

Il Samsung Galaxy S4 Google Play Edition viene rimosso dallo Store americano

GalaxyS4GPEDopo che i vari HTC One M7, Xperia Z Ultra e LG G Pad 8.3 sono stati rimossi lo scorso Giugno dal Google Play Store, anche il Galaxy S4 GPE viene eliminato dallo Store di Google. Questi device sono abbastanza particolari, poichè rappresentano una valida alternativa ai Nexus, tenendo comunque la potenza dei vari dispositivi creati dalle diverse aziende. Oggi, gli unici device Google Play Edition sono solamente il Moto G e l’One M8. Come possiamo notare infatti, HTC ha sostituito l’ex top di gamma, l’M7, con il nuovo One M8, cosa che non è ancora successa con il Galaxy S4, visto che ancora attendiamo conferme dal Galaxy S5 Google Play Edition, poichè fino a questo momento non è ancora realtà.

Ci chiediamo invece perchè Google abbia fatto questa mossa proprio adesso. Che sia una mossa per incentivare Android Silver, che come sappiamo, non andrà a sostituire i Nexus, ma solamente ad affiancarli, emulando una linea simile ai Google Play Edition. Vedremo nei prossimi mesi novità dal mondo Google.

Manuel De Maria

Ecco le novità della Beta 5 di iOS 8 e OS X Yosemite

Ecco le novità della Beta 5 di iOS 8 e OS X Yosemite

Apple rilascia la beta 5 di iOS 8 e OS x Yosemite vediamo le novità

iOS 8

Ecco tutte le novità di iOS 8:

  • Nuova pannello dedicato a Salute in Impostazioni > Privacy.
  • Health diventa “Salute” in iOS 8 beta 5.
  • Nuove icone all’interno dell’app Salute.
  • Notevolmente velocizzato l’accesso a Spotlight: adesso l’animazione è più fluida e senza lag.
  • Siri ha ora pieno controllo su iBooks e Podcast, diventate app di sistema proprio con iOS 8.
  • Aggiunta una nuova funzione in Safari, che permette di aggiungere un sito ai Preferiti tenendo premuta a lungo l’icona Bookmark presente nella barra inferiore
  • Migliorato Handoff: adesso le chiamate da iPad e Mac, così come gli SMS, funzionano correttamente.
  • Migliorata notevolmente la traduzione italiana del sistema operativo, anche se restano ancora parti in inglese.
  • Adesso iPad e Mac invieranno una notifica ad iPhone per utilizzare Continuity per l’invio di SMS tramite il numero di telefono dell’utente. Adesso, inoltre, questa funzione è chiamata SMS Relay.
  • Nuovo suono in iMessage quando inviamo un messaggio audio.
  • Cambia l’icona BookMark in Safari. In precedenza l’icona era identica a quella che Apple ha affidato ad iBooks, mentre adesso il “libro” ha uno stile un po diverso.

OS X Yosemite

Ecco tutte le novità di OS X Yosemite:

  • Possibilità di visualizzare l’URL completo in Safari, spuntando una specifica preferenza nel programma.
  • La finestra delle Preferenze di Sistema è stata leggermente rivista.
  • La Calcolatrice è più trasparente.
  • Sono state integrate varie migliore a Swift.
  • Nuova barra di avanzamento download nel launchpad.
  • È stata leggermente rivista la grafica dell’icona che compare sullo schermo quando si alza e abbassa il volume e la luminosità.

Volume - Luminosità

 

Ecco tutte le novità della beta 4

Arriva Shazam su Mac App Store

Arriva Shazam su Mac App Store

Shazam arriva su Mac App Store ed è sempre in ascolto

Il servizio di riconoscimento Shazam è ormai famoso da anni e non ho bisogno di presentazioni. Arriva adesso in versione desktop offrendo tutte le funzioni già presenti negli ultimi aggiornamenti su Device.

Shazam per Mac viene eseguito come un elemento presente sulla barra del menù, restando in ascolto di tutto ciò che viene riprodotto nelle vicinanze del Mac e fornendo non solamente le notifiche pop-up con le info primarie.

Shazam

Accesso a contenuti supplementari come testi, opzioni d’acquisto da iTunes, ulteriori trace dell’album, opzioni di condivisione social, video e molto altro ancora.

Shazam

Ecco la descrizione e il link dove scaricare:

Shazam insegnerà al tuo Mac qualche trucco.

Scarica Shazam e la magia sarà tua. L’app che hai scelto come tuo esperto musicale preferito usufruisce di un aggiornamento importante per Mac. Riconosci la musica e la TV trasmesse intorno a te senza neanche dover tirare fuori il telefono dalla tasca. Sbizzarrisciti, riconosci tutto.

Shazam funziona silenziosamente dietro le quinte, ma ti informa quando trova una canzone, creando al tempo stesso una playlist. Ora potrai trovare, condividere e comprare senza muovere un dito. Una vera magia.

  • 1. Funziona silenziosamente dietro le quinte, pronto a riconoscere una melodia in qualsiasi momento.
  • 2. Accesso semplice e immediato a tutta la musica attorno a te.
  • 3. Accesso con un solo clic a testi, videoclip o ad iTunes per l’acquisto delle canzoni.
  • 4. Scoprire come non mai, condividere come sempre.

Shazam

Back to Top